Archivi annuali: 2017




E’ stato reso noto dal più usato servizio di messaggistica WhatsApp che dal 31 dicembre 2017 smetterà di funzionare su alcuni smartphone. L’azienda aggiunge: ” Una decisione non facile ma quella giusta, perché permetterà alle persone di tenersi meglio in contatto con amici, parenti e persone care. Se utilizzate uno […]

WhatsApp smetterà di funzionare il 31 dicembre 2017



Apple cautamente ammette di rallentare le prestazioni degli iPhone più vecchi a causa delle batterie usurate da tempo per evitare spegnimenti improvvisi. E le conseguenze non tardano a venire. Negli Stati Uniti sono state avviate tre «class action» — azioni legali collettive, condotte quindi da più soggetti che chiedono una […]

Apple rallenta i suoi vecchi iPhone!


Venerdì nero per il Bitcoin, che è crollato sotto quota 13mila dollari, fino a perdere il 21% del suo valore. Dopo la corsa delle ultime settimane, quando la criptovaluta aveva toccato quote record sfiorando i 20mila dollari, nelle ultime 24 ore c’è stato il tonfo, come riferisce l’agenzia Bloomberg. A […]

Bitcoin sprofonda sotto i 13mila dollari




Caso strano, ma non troppo, su un vecchio pc. Parliamo di un Athlon 64 X2 su cui c’è installato la versione CS6 del noto programma di fotoritocco Photoshop. Apparentemente il software Adobe sembrava funzionare correttamente, ma in realtà non visualizzava le immagini aperte, rendendo inutilizzabile il programma. Problema dovuto dalla […]

Soluzione – Photoshop CS6 non visualizza le immagini aperte





Non si tratta esattamente di una novità, anzi nei mesi passati avevamo parlato spesso del (prossimo) futuro in cui i lettori di impronte saranno integrati nei display. Era solo una questione di tempo, insomma, ma oggi Synaptics, uno dei principali produttori di tecnologie per l’autenticazione biometrica, ha annunciato l’inizio della […]

Synaptic annuncia il primo lettore di impronte digitali integrato nel ...


Si illuminano come alberi di Natale, i primi tatuaggi ‘viventi’ stampati in 3D: sono adesivi sottilissimi e trasparenti, con il disegno realizzato grazie ad un inchiostro fatto di batteri vivi e geneticamente programmati per ‘accendersi’ in risposta alla presenza di particolari sostanze chimiche sulla pelle. Realizzati al Massachusetts Institute of […]

Tatuaggi “viventi” stampati in 3d