I messaggi di Outlook Express rimangono sempre in “Posta in Uscita”

Informatica Taranto

I messaggi di Outlook Express rimangono sempre in “Posta in Uscita”

Quando i messaggi che abbiamo inviato tramite Outlook Express rimangono sempre in coda nella cartella “Posta in Uscita”, nonostante sia già stato ricevuto dal destinatario, ed ogni volta che facciamo “Invio/Ricevi” Outlook Express ne tenta nuovamente l’invio, significa che il programma non riesce a spostare i messaggi nella cartella “Posta Inviata”.

Il problema è causato dal file “Posta Inviata.dbx” danneggiato: purtroppo questi database si rovinano facilmente, soprattutto quando raggiungono una dimensione attorno ai 500MB. Al contrario di Office Outlook, purtroppo non è fornito alcun strumento per la riparazione degli archivi: l’unica funzione offerta è la compattazione, per recuperare lo spazio occupato dai messaggi cancellati (operazione da eseguire con cautela e scollegati da Internet).

L’unico modo per ripristinare il corretto funzionamento, senza ricorrere a programmi di terze parti in genere a pagamento, è quello di far ricreare ad Outlook Express un nuovo file DBX.

  • Posizionarsi con Esplora Risorse nella cartella contenente i file DBX della posta, il percorso è ottenibile da Strumenti > Opzioni > Manutenzione > Archivia cartella
  • Chiudere Outlook Express
  • Rinominare il file “Posta inviata.dbx” a piacere
  • Riavviare Outlook Express

Un nuovo file “Posta inviata.dbx” verrà automaticamente creato nel quale verranno salvati tutti i messaggi della posta in uscita, questa volta si spera con maggior successo. 😉

Se il database non è eccessivamente danneggiato, con un piccolo trucco è possibile tentare il recupero dello storico dei messaggi.

  • In Outlook Express creare una nuova cartella dal nome “Archivio”
  • Posizionarsi nuovamente nella cartella contenente i file DBX della posta
  • Chiudere Outlook Express
  • Cancellare il file “Archivio.dbx”
  • Rinominare il vecchio file della posta inviata in “Archivio.dbx”
  • Riavviare Outlook Express

Ora tutta la vecchia posta inviata dovrebbe essere presente nella cartella “Archivio”. Consiglio di non spostare i messaggi nella nuova “Posta Inviata” e di tenere questo archivio solo per ricercare e consultare i vecchi messaggi inviati.

Per prevenire del tutto il problema, consiglio di passare ad un client di posta più evoluto, quale Thunderbird, che salva i messaggi nel formato standard mbox, più facilmente recuperabili.

Fonte: flyonthenet.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

GDPR - Utilizziamo Google Analytics

Conferma, se accetti di essere monitorato da Google Analytics. Se non accetti il monitoraggio, puoi comunque continuare a visitare il nostro sito web senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics. Leggi la nostra Privacy Policy

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.