Raspberry Pi sarà il cuore dei nuovi ventilatori polmonari per i pazienti COVID-19

Informatica Taranto

Viste le nuove necessità dettate dal COVID-19, uno dei bisogni primari è la fornitura di ventilatori.

Per la produzione di questi dispositivi salvavita, ci stiamo rivolgendo ad una nuovo cuore elettronico: le schede Raspberry Pi.

Raspberry Pi Foundation sta infatti aumentando la produzione delle sue schede Pi Zero per aiutare i produttori a fornire abbastanza unità per soddisfare l’elevata domanda di ventilatori.

Il modello Pi Zero è il più economico con un costo di poco superiore ai 5 dollari, ed anche se non moltopotente, CPU single core da 1 GHz e 512MB di RAM, risulta più che sufficiente per controllare le attività di elaborazione di un ventilatore polmonare.

La società ha prodotto 192.000 schede Pi Zero e Pi Zero W nel primo trimestre 2020, ma mira a portare la produzione a 250.000 nel secondo trimestre di quest’anno.

Fonte: leganerd.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 

GDPR - Utilizziamo Google Analytics

Conferma, se accetti di essere monitorato da Google Analytics. Se non accetti il monitoraggio, puoi comunque continuare a visitare il nostro sito web senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics. Leggi la nostra Privacy Policy

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.