Stampa 3d – Stepper driver: le regolazioni in base ai motori.


Informatica Taranto

Se acquistate tutta l’elettronica di una stampante 3d e la montate senza settare nulla o quasi, i driver raggiungeranno temperature altissime, non gireranno in maniera corretta oppure faranno giri non del tutto precisi. Questo dipende da una regolazione che di effettua da quel piccolissimo (un pò più grande mi avrebbe fatto piacere) potenziometro presente sul driver. Per effettuare questo settaggio abbiamo bisogno di un multimetro ed un cacciavite (piccolo… molto piccolo) per girare il potenziometro.

Tutto gira intorno ad un valore che si chiama Vref. I motori stepper sono diversi fra loro, possono avere la stessa forma ma ci sono modelli più potenti e altri meno, e per questo lavorano a tensioni diverse (Volt), per potersi adattare ad un innumerevole numero di modelli i nostri stepper driver si possono regolare tramite la vite ( Potenziometro ) posto su di esso. Per capire a che tensione sta lavorando il nostro driver abbiamo bisogno di un riferimento, ed ecco che entra in gioco la nostra Vref quindi abbreviazione di Voltage reference (Voltaggio di riferimento).

Settiamo il nostro tester su 20V, mettiamo il puntale  rosso sul potenziometro dove avremmo inserito il cacciavite per girrlo ed il puntale nero a massa.

Per regolare il nostro driver consigliamo di effettuare movimenti di cacciaviti molto piccoli addirittura avvicinandoci ad 1/8 di giro. Naturalmento consigliamo vivamente di staccare i motori e di rimuovere l’alimentazione per ogni aggiustamento.

Nel caso della scheda Pololu A4988 dal sito del produttore di evince la formula per calcolare la corrente in uscita dal driver:
VREF = Corrente/2.5

Per corrente si intendono gli ampere… se abbiamo il voltaggio e la resistenza possiamo calcolare gli ampere tramite la vomula Corrente = Volt/ohm

Il valore teorico dato dal risultato calcolato deve essere abbassato di circa 0.3 per sicurezza perchè il risultato del calcolo rappresentai il limite MASSIMO per il quale il nostro motore può lavorare, quindi sotto stress.

Nel caso del driver Pololu DRV8825 la situazione è simile, solo che la formula cambia leggermente

VREF = Corrente/2

Dopo aver settato la corretta Vref i vostri motori dovrebbero lavorare a meraviglia, ma se così non fosse provate a fare degli agigustamenti al potenziometro sempre di 1/8 di giro e stando attenti a non sorpassare MAI la Vref massima risultato del calcolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *