Come pulire lo schermo dello Smartphone.


Informatica Taranto

Prima di procedere con qualsiasi prodotto, il consiglio è di spegnere il display, spengendo lo smartphone in modo da vedere meglio in controluce la sporcizia presente.

Ora analizziamo i vari metodi di pulizia:

IL PANNO IN MICROFIBRA
Il vantaggio di questi panni è di pulire senza fare graffi, inoltre attraggono tutte le schifezze presenti sul monitor senza spostarle da una parte all’altra. Ovviamente per pulire lo schermo si consiglia di non utilizzare una forza bruta altrimenti si possono causare danni al monitor.

Oltre al supermercato, questi panni spesso sono già inclusi all’interno delle custodie degli occhiali da vista, in quelle di certe TV e altri apparati elettronici dotati di display.

IL PANNO IN MICROFIBRA UMIDO
Senza usare prodotti particolari, è sufficiente inumidire con acqua (meglio se distillata) un angolo del panno in microfibra, e pulire, come sopra lo smartphone. L’angolo umidificato servirà a pulire i punti più sporchi.
NB. Poca acqua… i cellulari non reagiscono bene ai gavettoni. Serve solo ad umidificare il panno.

IL PANNO IN COTONE
Non è ottimale come il panno in microfibra, ma è un rimedio veloce per chi non ha alternative…

IL NASTRO
Per rimuovere impronte digitali e polvere il metodo funziona abbastanza bene, naturalmente non si tratta di una pulizia profonda. Al termine dell’operazione va prestata un pochino di attenzione, controllando il cellulare in controluce, perché il nastro potrebbe lasciarre aloni dovuti alla colla.

ALCOL ed AMMONIACA
Sono assolutamente da evitare, come tutti i detergenti derivati da essi. Infatti questi prodotti rovinano il rivestimento protettivo degli smartphone stessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *