SoundWave Tattoo – I tatuaggi che si ascoltano grazie a un’app


Informatica Taranto

Non più solo inchiostro su pelle. Presto, con il tatuaggio, sarà possibile incidere anche un messaggio audio. Si chiamano “Soundwave tattoo” e sono dei veri e propri “tatuaggi sonori” che, tramite un’applicazione per smartphone, possono essere ascoltati sfruttando la fotocamera del telefono.
 
L’applicazione si chiama Skin Motion e verrà rilasciata a giugno 2017. Il funzionamento è piuttosto semplice: si registra un audio che non superi il minuto, lo si carica nell’applicazione e si attende che generi il disegno dell’onda sonora. Ci si reca poi da uno dei tatuatori affiliati al network per ricrearlo su pelle e, a lavoro terminato, basterà inviare la foto del tatuaggio all’applicazione per ascoltarlo ogni volta che si vuole.

I Soundwave Tattoos sono il primo prodotto del collettivo che punta a rivoluzionare il futuro dell’arte incisa su pelle. Si tratta di una tecnica in attesa di brevetto e che per questo può essere utilizzata solo da tatuatori affiliati al network e muniti del certificato di “Skin Motion artist”. Per gli artisti interessati, tramite il portale web, è possibile aderire alle campagne di affiliazione e partecipare ai seminari di formazione. Per chi invece vuole farsi tatuare, sempre sul sito, è possibile mettersi in lista. A Los Angeles, dove lavora Nate, la moda è già esplosa.

Dopo l’annuncio ufficiale, in tutto il mondo sono migliaia le persone in attesa che l’applicazione venga rilasciata. Il motivo di tanto interesse? Semplice. “Questi tatuaggi – spiega Nate sul sito –  sono un nuovo mezzo per esprimersi. Cosa c’è di più personale e significativo di un tatuaggio permanente? Un tatuaggio che puoi ascoltare”.

Fonte: repubblica.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *